Agopuntura

 

agopuntura

Dott.ssa Cesarina Corti
Laurea in medicina e chirurgia iscritta all’Ordine dei Medici di Milano
Ha seguito corsi e si interessa di agopuntura e di medicina complementare

Prestazioni:

  • sedute di agopuntura
  • mesoterapia omeopatica
  • alimentazione clinica
  • VEGA test

 


Cos’è l’agopuntura?
E’ una metodica appartenente alla millenaria Medicina Tradizionale Cinese, si basa sulla regolazione (in senso di Tonificazione, Armonizzazione o Dispersione) dell’energia corporea attraverso la stimolazione di numerosi punti situati lungo i Canali energetici – definiti anche Meridiani – per mezzo di aghi monouso e sterili.

E’ dolorosa?
No. Durante la terapia della durata di circa 30 minuti per ogni seduta, si possono avvertire formicolii, piccole scosse, calore; sono tutti segni positivi che possono però mancare del tutto anche se il trattamento è stato eseguito correttamente e con efficacia. Ci sono alcuni punti che per localizzazione possono essere più fastidiosi ma è importante comunicare ogni eventuale disagio al medico, infatti la scelta dei punti trattati può variare durante le diverse sedute così come il numero dei trattamenti in base al singolo paziente e alla patologia (in media ogni ciclo è costituito da dieci sedute con cadenza quindicinale).

Quali patologie si possono trattare?
Alcuni esempi: patologie osteoarticolari (es. cervicobrachialgie, lombosciatalgie, periartriti scapolo-omerali), fibromialgie, nevralgie trigeminali, cefalee, disturbi del ciclo mestruale (amenorrea, dismenorrea), patologie allergiche (es. asma, rinite), patologie dermatologiche (es.pruriti, eczemi, psoriasi), sindrome ansioso-depressive, colon irritabile.

Ci sono effetti collaterali o controindicazioni?
I principali effetti collaterali che possono manifestarsi sono costituiti da un iniziale e temporaneo peggioramento della sintomatologia, stanchezza, arrossamento cutaneo, piccoli ematomi, vertigini; tutti comunque di lieve entità e transitori.

Il primo incontro ha la durata di un’ora durante la quale viene eseguita una visita completa e la compilazione di una cartella clinica con valenza doppia (medicina occidentale/medicina tradizionale cinese) a cui segue il primo trattamento. E’ necessario recare con sé gli eventuali accertamenti eseguiti in merito alla patologia da trattare (es. Rx, esami del sangue, visite specialistiche). In tale sede è importante comunicare al medico eventuali malattie concomitanti e terapie in atto, soprattutto per i pazienti in terapia antiaggregante o anticoagulante. Tali condizioni saranno predisponenti alla formazione di ematomi ma non rappresentano una controindicazione assoluta.