Osteopatia

 

D.O. Brambilla Nicolò
M.Sc. Ost. (University of Surrey, UK)


Cos’è l’osteopatia?
L’osteopatia è una terapia manuale che cerca di trattare varie patologie senza utilizzare farmaci, ma solo attraverso la manipolazione.
In molti paesi l’osteopatia è una forma di medicina alternativa, che evidenzia l’approccio olistico e l’uso di una gamma di trattamenti fisici e manuali nella prevenzione e nel trattamento di problemi muscolo-scheletrici come dolori alla schiena ed al collo, oltre che problemi posturali e viscerali. Il ruolo dell’ osteopata consiste nel facilitare il potere di guarigione che il corpo possiede di per sé, trattando le disfunzioni muscolo-scheletriche, somatiche e nervose.

Un po’ di storia…

La pratica della medicina osteopatica iniziò negli Stati Uniti nel 1874. Il termine “osteopatia” fu coniato dal dottor Andrew Taylor Still, un medico di formazione allopatica nato nel 1828 nello stato della Virginia, che fu il fondatore di questa disciplina.
Still diede alla sua nuova scuola medica il nome di “osteopatia”, pensando che “l’osso (osteon) fosse il punto di partenza dal quale si dovesse accertare la causa delle condizioni di patologia”. Lo scopo dell’osteopatia era di “apportare dei miglioramenti ai correnti sistemi di chirurgia, ostetricia, e il trattamento delle malattie generiche”.
Il suo fondamento scientifico era la disciplina dell’anatomia.
La sua filosofia si basava sulla comprensione dell’integrazione tra corpo, mente e spirito, l’interrelazione tra la struttura e la funzione, e la capacità del corpo di guarirsi da solo quando meccanicamente in salute.
Il trattamento osteopatico deve essere una razionale applicazione di questi principi in una cura globale del paziente con un’attenzione particolare al sistema neuromuscoloscheletrico come parte integrante dei processi di salute e malattia.
Nel tempo, lui, i suoi studenti e la sua facoltà svilupparono un completo programma medico-scolastico che includeva una serie di trattamenti fisici specializzati, ora chiamati Trattamento Osteopatico Manipolativo (OMT). Il 10 Maggio del 1892 Still fondò la Scuola Americana di Osteopatia (ora Andrew Taylor Still University, Kirksville College of Osteopathic Medicine) a Kirksville, nel Missouri, per l’insegnamento della medicina osteopatica.

I principi più importanti dell’osteopatia:

  1. Il corpo è una unità.
  2. La struttura e la funzione sono reciprocamente inter-correlati.
  3. Il corpo possiede dei meccanismi di autoregolazione (omeostasi).
  4. Quando la normale adattabilità è interrotta, o quando dei cambiamenti ambientali superano la capacità del corpo di ripararsi da sé, può risultarne la malattia.
  5. Il movimento dei fluidi corporei è essenziale al mantenimento della salute.
  6. Il sistema nervoso autonomo gioca una parte cruciale nel controllare i fluidi del corpo.
  7. Ci sono componenti somatiche della malattia che sono non solo manifestazioni della malattia, ma anche fattori che contribuiscono al mantenimento dello stato di malattia.

Questi principi non sono ritenuti dai medici osteopati essere leggi scientifiche, né contraddicono i principi medici; sono insegnati come fondamenti della filosofia osteopatica riguardo la salute e la malattia.