Ben-essere informato!

Sei informato sulla tua salute e le novità per il tuo benessere? Registrati con un click per ricevere le nostre newsletter mensili:
Nome
Indirizzo email
Ho letto le note legali e le normative sulla privacy di Polimedicabrianza.

Chirurgia vascolare

Equipe medico-specialistica dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate

Equipe medico-specialistica dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate

Drssa. Daniela Carella

Prestazioni:

 

Prima visita chirurgia vascolare

Visita chirurgica vascolare di controllo

Eco(color)Doppler venoso/arterioso arti

Eco(color)Doppler TSA

Trattamento Sclerosanti

 

Cos’è …?

La chirurgia vascolare si occupa della diagnosi di patologie arteriose quali: arteriopatia obliterante sclerotica degli arti inferiori (claudicatio intermittens e ulcere degli arti inferiori), arteriopatie del distretto carotideo e patologie aneurismatica dell’aorta addominale. Per la prevenzione dell’ictus ischemico viene eseguito l’esame TSA (EcocolorDoppler alle carotidi) che permette di valutare precocemente l’eventuale presenza di placche carotidee e di impostare un programma terapeutico adatto.

 

A cosa serve la visita?

La visita di chirurgia vascolare permette di analizzare la struttura, il funzionamento e la presenza di eventuali patologie nel sistema sanguigno e nel sistema linfatico.

 

Cosa sono i trattamenti sclerosanti?

Essenzialmente, la scleroterapia è una tecnica terapeutica basata sull’iniezione, all’interno dei vasi sanguigni da trattare (che possono essere arteriole, capillari, vene o venule) una sostanza lesiva (detta comunemente soluzione sclerosante) in grado di causarne la chiusura e il successivo collasso; una volta che questo è avvenuto, il flusso sanguigno imbocca vie sanguigne alternative.

In alcuni casi, si ricorre alla scleroterapia per trattare le malformazioni dei vasi linfatici.

Prima di effettuare il trattamento, il paziente deve sottoporsi a un’accurata anamnesi e a uno scrupoloso esame obiettivo.

Si tratta di una tecnica praticamente indolore (gli aghi ipodermici utilizzati hanno un calibro ridottissimo); nel caso di soggetti particolarmente sensibili è possibile ricorrere all’utilizzo di una pomata anestetica.

In moltissimi casi si ricorre alla scleroterapia per scopi fondamentalmente estetici; molto praticati sono infatti i trattamenti delle poche estetiche varici sulle gambe o delle teleangectasie presenti sul volto. È però vero che, in altri casi, questa procedura viene usata per risolvere quelle malformazioni (sia linfatiche che vascolari) che sono causa di bruciori, gonfiore, dolore e crampi.

Una seduta di scleroterapia viene generalmente effettuata in ambito ambulatoriale e, come già accennato, non richiede anestesia. Le sedute hanno generalmente una cadenza settimanale o quindicinale.

La durata di una seduta non è particolarmente lunga; per le iniezioni occorre circa un quarto d’ora, mentre per le fasi successive servono 15-20 minuti circa.

 

Prenota appuntamento